OMOFOBIA. MALAN (FI): NON SI CALPESTI COSTITUZIONE E LIBERTÀ RELIGIOSA

Sono intervenuto in Aula prima del formale inizio della discussione per l’inserimento nel calendario del Ddl Zan per chiedere che si tenga nel dovuto conto la richiesta di due chiese titolari di intese previste dall’articolo 8 della Costituzione, la Chiesa Apostolica in Italia e la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, che…

DDL ZAN, MALAN (FI): LA CHIESA APOSTOLICA DICE “VIOLA NOSTRA INTESA”, ORA STOP 

“Il disegno di legge Zan deve fermarsi, e comunque non può essere approvato finché non viene affrontata nelle opportune sedi la questione sollevata dalla Chiesa Apostolica in Italia. Nella giornata di ieri, infatti, la Chiesa, che è evangelica di estrazione pentecostale, ha fatto pervenire al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi una formale lettera…

DDL Zan, Malan (FI): interrogazione a Draghi su nota Vaticano

Ieri, subito dopo le parole del presidente Mario Draghi al Senato a proposito della nota della Segreteria di Stato della Santa Sede, ho presentato una interrogazione allo stesso presidente del consiglio per sapere quale seguito intenda dare al passo del Vaticano, e in particolare se intenda procedere alla convocazione della commissione paritetica prevista dal concordato…

DDL ZAN, MALAN (FI): PROBLEMA È LIBERTÀ RELIGIOSA, GENDER NON SIA RELIGIONE DI STATO

Qualcuno tenta di usare vecchi cliché anti-clericali a proposito del Ddl Zan e della nota verbale della Segreteria di Stato del Vaticano, come se fossimo ai tempi in cui il cattolicesimo era religione di Stato. I miei antenati, valdesi come me, hanno vissuto quei tempi in cui in vari modi si tentava di imporre a…

OMOFOBIA, MALAN (FI) CELEBRANO LA GIORNATA CON ZARIF?

“I sostenitori del Ddl Zan hanno celebrato la giornata contro l’omofobia non dicendo una parola sulla presenza a Roma del ministro degli Esteri del regime iraniano, che impone per legge la pena di morte per gli omosessuali “passivi”, 100 frustate per quelli “attivi”;, ma alla quarta volta anche loro sono impiccati. Se quello attivo non…

OMOFOBIA: Malan (FI), Letta usa Ddl Zan per Quirinale

Enrico Letta usa il Ddl Zan per le sue ambizioni al Quirinale. Vuole spaccare la maggioranza, alla faccia dell’emergenza, per poi fare una partita tutta di sinistra per il Quirinale dove la sua presenza è indispensabile. La sinistra porta avanti questo Ddl benché divisivo, in base alla altrimenti dimenticata autonomia del Parlamento rispetto al Governo,…

Omofobia: Malan, da Milano chiarezza: obiettivo sono bambini

“Ritengo positiva la manifestazione di Milano a favore del Ddl Zan perché molti oratori, accanto alle scontate parole di odio nei confronti di chi la pensa in modo diverso (‘branco di lupi’, ‘misogini’), hanno parlato di ciò che in esso c’è davvero e di quali sono i veri obiettivi. Una giovane ha chiuso l’intervento dicendo:…

OMOFOBIA: MALAN (FI), SINISTRA INTOLLERANTE COME IL CALIFFO OMAR

Ho una certa esperienza di Senato, ma non avevo mai visto una cosa del genere: la spudorata e dichiarata violazione del regolamento che all’articolo 51 impone che i disegni di legge aventi oggetti identici o strettamente connessi siano posti congiuntamente all’ordine del giorno della Commissione. Invece hanno imposto la logica del califfo Omar, che –…

Ddl Zan: Malan (FI), sostenuto da menzogne senza contraddittorio

“La campagna sul Ddl Zan va avanti con menzogne senza contraddittorio portate avanti dai suoi sostenitori politici e non, sostenuto dalla grandissima parte dell’informazione, a cominciare dalla Rai. Non c’è stato alcun riequilibrio per la tirata di Luciana Littizzetto che, tra insulti e dileggi agli oppositori, ha affermato il 18 aprile, in ora di massimo…

1 maggio: Malan (FI), in Rai su Ddl Zan informazione a senso unico

“Con il pretesto della disputa tra dirigenti Rai e Fedez, il ‘servizio pubblico’ ha ulteriormente messo in atto disinformazione ovvero informazione a senso unico sul Ddl Zan. Il signor Fedez ha potuto dire quel che gli pare per cinque minuti senza alcun contraddittorio e anche sfoggiare un marchio commerciale. Gratis? I vertici di Rai Tre…

1 maggio, Malan (FI): difendere i lavoratori da concorrenza sleale Cina 

“I diritti dei lavoratori italiani si difendono oggi anche mettendo in discussione gli accordi con la Cina, come il CAI (Accordo globale sugli investimenti negoziato dalla UE ma non ancora approvato) dove non si tocca il problema del lavoro forzato dei detenuti. Non si tratta solo di difendere doverosamente le vittime, spesso oppositori politici del…