Ogni giorno 1,2 milioni che dovrebbero andare allo Stato vanno ad Atlantia, in base a una delibera definitivamente annullata e comunque insufficiente. Perché il ministro Giovannini non interviene?

La vicenda dell’autostrada Brescia-Padova 1956-2021 12 luglio 1956 L’autostrada Brescia-Padova è affidata in concessione alla società S.p.A. Autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova, in seguito ridenominata “Holding A4 S.p.A.”, all’epoca totalmente pubblica, costituita da province e comuni interessati. Nonostante l’articolo 3, secondo comma, della legge 21 maggio 1955, n. 463, tuttora in vigore, ponga un limite massimo di trent’anni…

AUTOSTRADE, DAL MIT ANCORA UN REGALO A ATLANTIA

“Il Ministero delle Infrastrutture ha garantito nel 2020 altri 3 miliardi di ricavi a Atlantia sull’Autostrada Brescia-Padova (A4), basandosi su una deliberazione annullata dal Consiglio di Stato. In merito, è stata pubblicata la mia interrogazione al neo-ministro Enrico Giovannini, che ovviamente al momento non può sapere nulla di questi fatti accaduti negli scorsi anni, ma…

Asti-Cuneo. Forti anomalie riscontrate sul completamento dell’autostrada. Interrogazione al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Al ministro delle infrastrutture e dei trasporti   Premesso che: le risposte alle interrogazioni  3-2828 del 4 maggio 2016 e alla 4-06760 del 20 dicembre sul completamento dell’autostrada Asti-Cuneo, hanno confermato le forti anomalie riscontrate dall’interrogante, in particolare il mancato rispetto delle condizioni con cui il socio privato della concessione aveva vinto la procedura competitiva…

Interrogazione al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti sull’andamento di una gara di concessione autostradale

Premesso che: la Società italiana per il traforo autostradale del Frejus per azioni (SITAF SpA) nacque nel 1960 a Torino per iniziativa della Camera di commercio, dell’Unione industriale, della Provincia e del Comune, nonché di alcune compagnie di assicurazione, istituti di credito e complessi industriali; ad essa nel 1965 il Governo italiano affidò i lavori…

Asti-Cuneo ancora ferma come avevo previsto e i Ministri non rispondono

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE MALAN – Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. Premesso che: il 4 aprile e il 13 agosto 2019 l’interrogante ha presentato due atti di sindacato ispettivo (3-00764 e 3-01134) sulle ipotesi del completamento dell’autostrada Asti-Cuneo, che non hanno avuto alcuna risposta; la storia della costruzione della Asti-Cuneo copre trent’anni,…

Interrogazione sui ritardi nell’avvio di procedure di gara per concessioni autostradali scadute o prossime alla scadenza

Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Premesso che: la determina del direttore generale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti n. 521 del 4 settembre 2019 indice la procedura ristretta per l’affidamento in concessione delle attività di gestione delle tratte autostradali A21 Torino-Alessandria-Piacenza, A5 Torino-Ivrea-Quincinetto, bretella di collegamento A4-A5 Ivrea-Santhià e il sistema autostradale…

INTERROGAZIONE SU INGIUSTIFICATE PROROGHE DI CONCESSIONI AUTOSTRADALI

INTERROGAZIONE – Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. – Premesso che: la cosiddetta Gronda autostradale di Genova è da tempo considerata da molti, incluso lo scrivente, una necessità, non solo per la Liguria e il Nord Ovest, ma per l’Italia intera, poiché faciliterebbe i collegamenti di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia occidentale, nonché dei…

Governo lavora in segreto a proroghe concessioni autostradali: almeno 8 miliardi di regalo a privati

A Camere sciolte e nel più totale silenzio, un Governo con limitata legittimazione ad agire continua con le proroghe senza gara e i danni ai Cittadini e al sistema-Paese Interrogazione al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti Premesso che: in totale assenza di comunicazione alcuna da parte del Governo al Parlamento o all’opinione pubblica, da indiscrezioni…

Fusione Ferrovie-ANAS: aumento di capitale e nuovo CdA deliberati un giorno dopo lo scioglimento delle Camere

Una scelta concernente due infrastrutture strategiche, che sarebbe spettata al prossimo Governo scelto dagli Italiani e non a un Esecutivo dimissionario, in carica solo per il disbrigo degli affari correnti Interrogazione dei senatori Gibiino e Malan ai Ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell’Economia e delle Finanze Premesso che: poco si è discusso durante…

Nel rispondere – finalmente – a cinque interrogazioni, il Governo ammette di violare le sue stesse leggi e di premiare chi non fa e concessionari amici

Dalla Asti-Cuneo, Torino-Piacenza e Valdastico Nord alla galleria di Verduno e la gronda di Genova, uno scandalo che – prima o poi – qualcuno pagherà Risposta del Governo all’interrogazione 3-02828 sui ritardi e sulla lievitazione dei costi nella realizzazione dell’autostrada Asti-Cuneo Signora Presidente, per quanto riferisce la direzione generale per la vigilanza sulle concessionarie autostradali,…

Spese referendarie dei Comuni, Soros a Palazzo Chigi e concessioni senza gara: il Governo italiano è l’unico a non rispondere alle interrogazioni

Signora Presidente, vorrei sollecitare la risposta ad alcune interrogazioni. Il 19 aprile scorso, il Senato ha approvato un ordine del giorno che impegna il Governo a rimborsare i Comuni delle spese affrontate per preparare il referendum che avrebbero dovuto tenersi il 28 maggio. Siccome la legge che ha impedito di svolgere il referendum è stata…

Asti-Cuneo e Brescia-Padova: dal Ministero delle Infrastrutture, muro di gomma su affari miliardari

Signora Presidente, vorrei sollecitare la risposta ad alcune interrogazioni relative alla questione delle concessioni autostradali su cui, da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, c’è un totale muro di gomma. Ha dato alcune risposte ad alcune interrogazioni puramente formali, senza rispondere alle domande. Ha detto qualcosa in Aula, ma non ha risposto alle…