Le Valli: “Noi e il nuovo Governo giallo-verde”

“Malan: «È stato un discorso divertente: (il Premier Conte – ndr) ha promesso tutto a tutti, senza dirci però dove intende recuperare i fondi necessari a rendere realtà il libro dei sogni che chiamano contratto di Governo. Ha cercato di non scontentare nessuno: se sei un giovane disoccupato, ti si promette il reddito di cittadinanza; se sei un imprenditore, ti si promette di abbassarti le tasse – e via così. Ma la preoccupazione maggiore riguarda la Giustizia: nella loro visione, il Cittadino passa da essere presunto innocente a presunto colpevole. E tutta questa voglia di manette si intuisce dall’idea, messa nel contratto che hanno sottoscritto, di prevedere la figura dell’agente provocatore. Cioè un funzionario dello Stato che ti avvicina con lo scopo di indurti a commettere un reato. Un abominio. Vogliono trasformare lo Stato in un Dio senza misericordia»”.

Articolo integrale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email