Mario Placanica: quale tutela dal Governo per un uomo che, mentre svolgeva un servizio di ordine pubblico, ha agito per legittima difesa?

Come si pensa debba affrontare, da disoccupato, la costosa causa civile intentata dai familiari di Carlo Giuliani?

Interrogazione al Ministro dell’Interno
Premesso che:

in data 5 maggio 2003, il giudice per le indagini preliminari di Genova archiviò il procedimento ai danni del carabiniere Mario Placanica avendo accertato che, nei gravi disordini del luglio 2001 a Genova, era per legittima difesa che il militare aveva sparato uccidendo Carlo Giuliani;

nell’aprile del 2005 il Signor Placanica veniva dichiarato “permanentemente non idoneo al servizio militare”, e attualmente è sposato, ha un figlio ed è disoccupato;

l’ex carabiniere è stato recentemente informato che i familiari del Giuliani intendono essere da lui risarciti dei danni patrimoniali e non patrimoniali subiti a seguito della morte del loro congiunto,

si chiede di sapere:

quale tutela il Governo intenda prestare al Signor Mario Placanica, che pare dover affrontare, senza mezzi economici, una costosa causa civile per atti commessi mentre svolgeva servizio di ordine pubblico durante il quale si è trovato a difendere la propria vita.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email