Vice Ministro Visco e Guardia di Finanza: un “corpo separato” dello Stato?

Interrogazione al Ministro dell’Economia e delle Finanze
Premesso che:

il Ministro in indirizzo ha affermato al Senato di aver ripreso nelle proprie mani la responsabilità della Guardia di Finanza, annullando perciò la delega già conferita al Vice Ministro Visco;

tale conferimento era peraltro di dubbia legittimità, in quanto in contrasto con il primo periodo dell’articolo 1 della legge 23 aprile 1959, n. 189, sulla Guardia di Finanza;

secondo l’articolo “È tornato il Generalissimo” pubblicato a firma Franco Bechis sul quotidiano “Italia Oggi” del 20 giugno 2007, il suddetto Vice Ministro avrebbe incontrato il Generale D’Arrigo il 19 mattina, “un quarto d’ora prima che aprissero ufficialmente i suoi uffici di Piazza Mastai”,

si chiede di sapere:

se l’incontro tra il Generale D’Arrigo e il Vice Ministro Visco sia realmente avvenuto;

in caso affermativo, a quale titolo sarebbe avvenuto tale incontro;

se l’incontro sia avvenuto su indicazione del competente Ministro in indirizzo;

nel caso in cui l’incontro sia avvenuto all’insaputa del Ministro al quale la legge assegna la competenza esclusiva sulla Guardia di Finanza, come il Ministro stesso valuti il comportamento del Vice Ministro Visco e del Generale D’Arrigo e se non tema si stia configurando il blocco Visco-Guardia di Finanza come un “corpo separato” dello Stato.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email