Commissione Affari costituzionali: riforma del voto all’estero prima possibile

Malan: “Tempi celeri per la riforma del voto all’estero”

Il relatore del provvedimento, il senatore Lucio Malan (PdL), ha proposto ai colleghi di “verificare la possibilità di condurre in tempi celeri l’esame dei disegni di legge che modificano la disciplina per l’elezione dei senatori e dei deputati da parte degli italiani residenti all’estero”. Proposta di cui la commissione discuterà oggi pomeriggio in Ufficio di Presidenza, dove tra l’altro verrà decisa la sorte dei disegni di legge costituzionale che propongono una riduzione del numero dei parlamentari, confluiti alla fine dell’anno scorso in un testo unificato predisposto dai relatori.

La Commissione esaminerà “in forma distinta e parallela” i ddl su riforma del Parlamento e forma di Governo.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email