AGI: “Lavoro: Malan, Jobs Act non è servito a nulla”

“L’Italia è ammalata di debito e di scarsa crescita. La fotografia scattata dalla Commissione europea nelle previsioni di primavera non lascia adito ad altre intepretazioni: le misure del Governo Renzi hanno avuto l’effetto di un’aspirina scaduta. E, contemporaneamente, le misure da Stato di polizia tributario e forcaiole, e il continuo aggravamento degli adempimenti e dei divieti che ogni giorni vengono portati avanti dal PD, fanno dell’Italia un luogo sempre più ostile per lavorare e fare impresa. Il Jobs Act non è servito a nulla, se non a tentare di mascherare le statistiche sull’aumento della disoccupazione nell’anno I dell’era renziana. In Europa, siamo tra gli ultimi Paesi in termini di crescita e l’Eurozona ci ha doppiato.

Per rilanciare l’economia non funzionano i metodi cui Renzi è abituato: arroganza, sparate, voltafaccia e promesse non mantenute”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email