Droga, femminicidio e odio per la polizia – Antologia di Junior Cally

Piccola antologia dai brani di Antonio Signore, in “arte” Junior Cally

“Canterà” a Sanremo 2020 trasmesso in prima serata dal servizio pubblico – Rai Uno

IN CORSIVO MIEI COMMENTI

Sigarette

Stile di vita raccomandato: Superalcolici prima di superare i limiti di velocità, tabagismo

“E non darmi del cattivo solo perché bevo whisky
Andiamo a duecento all’ora perché non abbiamo freni”

“Di te mi resterà il profumo dentro al letto
E cinquanta mozziconi sporchi del tuo rossetto”

 

Tutti con me

Stereotipi/metafore sessuali grevi

Giustificazione uso di stupefacenti

“Mi metto sul cazzo la maschera
Vediamo se chiedi di toglierla, ok
Poi te lo metto nel culo mentre sei piegato a raccoglierla”

“mi carcera a vita per una cannetta”

 

Magicabula

Donne usate con violenza forse metaforica come passivo oggetto di piacere o status symbol –

Polizia come ovvio nemico per chi vende droga a pacchi – Eccesso di droga, alcol o psicofarmaci come stile di vita desiderabile

“Mi piace danzare la notte
Sopra le punte, fra’ queste mignotte
Uscito dalle fogne, dormo con tre streghe
Fratello le rimando a casa con le calze rotte”

“Magicabula, arriva la pula
Fratello tu corri di più
Shalakbula, tu corri di più
Biddibi-bobbidi-bu”
Evita le manette, taglia panette
Fratello tu corri di più
Arriva la madama, si balla mio fra’
Biddibi-bobbidi-bu”

“Mi piaceva uscire la sera
Tornare poi a casa, fra’ di venerdì, ya
Restare in hangover*, fratello, tutta la notte
E svegliarmi di lunedì”

*hangover: stato di malessere che segue un’eccessiva ingestione di alcol, droghe, psicofarmaci ecc. (Dizionario Garzanti)

 

Cristiano

Celebrazione del porn revenge (reato) – Donna come mero oggetto sessuale da umiliare pubblicamente – Rapporti sessuali volti a umiliare il fidanzato della ragazza – Sottoporre i rivali a umiliazioni di carattere sessuale  

“Rappo col Tre
Perché siamo in tre
Chiusi nel back
Con la tua tipa
Però ci serve il tipo che riprende col cel
Perché mentre mi spompina, Guido se la ficca”

“Si, tipo la disco, ma non c’erano puttane a quel tavolo
Ora scelgo in base al mio stato d’animo
Una preliminare, un’altra, sì,
Per l’atto pratico, la terza per finire e la quarta per i saluti
La quinta per la quarta
La sesta per la chiappa
La settima la ficco e quando grida prende l’ottava
La nona è brava, che mi scossa mentre chiava
E se mi sporco la maglietta il suo ragazzo me la lava”

“Il tuo saluto del cazzo a me non serve
La tua mano non la stringo, mi sa di serpe
Accarezzami le palle, ma lentamente”

 

Montecarlo

Bon ton

“Il mio cervello ha vita propria perché non
Chiude le rime ma vi piscia sempre in bocca”

 

La Bamba*

Inno alla cocaina – “Fottere ragazzini” – Donne mero oggetto sessuale

“In TV tutti vogliono la bamba*
Hai mai passato la nottata coi carramba?
Che sorpresa, anche loro hanno la bamba*
Prendiamo la bamba, vogliamo la bamba*”

“Fotto i ragazzini, prelato (vado?)

Barbara mi guarda e piange
Che sembra mia madre che ha scoperto che mi faccio (dai)
Non le han detto che a sua figlia piaccio
E che ha una mia canzone incisa sopra il braccio (bitch)
Questi rapper fanno presa sulle tipe
E poi gli danno pure il c- “

 

“Ma a Tempation Island, guarda, vacci tu
Barbarina, sei carina, vieni a casa mia col vestito in glitter
Sto con due amici, c’è la cocaina
Così passiamo un pomeriggio in cinque”

 

*cocaina

 

In piazza

Rapina in banca come ascensore sociale – Stile di vita: alcol e cannabis

“Ci si vede in piazza
Senza un euro in tasca
Sognando la villa dopo una rapina in banca
Una bottiglia a testa”

“Accendo di fretta questa stupida paglia*”

 

*Sigaretta di marijuana o hashish

 

Disco kamikaze

 

Minacce di morte – Esaltazione di attentati con esplosivi – Poliziotto=infame – Furto come strumento di equità sociale per se stessi – Droghe in pasticche

 

“Fashion blogger, passami il ventaglio sul cazzo…
Belle le tue scarpe, mi piacciono i lacci
Se vuoi ti ci impicco (ah, ah)
Almeno tuo padre risparmierà un figlio di meno”

“Lo senti questo odore
Ma questa non ti fa
C’è puzza di disastro
Nella tua città
C’è aria di esplosione
Il posto scoppierà
Preparati a saltare
Con noi dopo il tic-tac”

Salta se non sei un infame
Salta se non sei uno sbirro
Prendi un figlio di papà
Levagli tutto poi diventa ricco

Ho le manie depressive
Schiaccio pastiglie che dopo mi bevo
Sempre positivo, è dai tempi dei furti
Che vedo il mio mezzo pieno”

Wannabe vol 2

 Bon ton

“Dicono è pazzo
Ma ringrazia dio
Che al prossimo giro tiro fuori il cazzo”

 

Purgatorio

Odio e blasfemia

“Sono il Signore come il mio cognome
Sono l’erede dell’Eden, entro e sbatto quella porta
Dove sei? Un attimo e ti raggiungo
Il paradiso è per i deboli e noi siamo bastardi
Oh mio Dio, fammi vivere a lungo perché voglio vedere morire gli altri”

Lo Zio

Un modello di vita: killer con 20 anni di carcere che “risolve il problema” e “spara in testa come a Kennedy”

Ma fai una cosa: dagli l’appuntamento
Perché così lo ammazzo di botte io, ‘sto infame
No, zi’, tu devi stare tranquillo
Non ti preoccupa’. Dagli appuntamento
“Dove ci vediamo?” e basta, poi arrivo io e lo gonfio di botte”

“Ero in un locale, ballavo con una tipa in décolleté
E per tutta la notte
Dei tizi mi guardavano, ho pensato ce l’avessero con me
Mi sono detto: “Chiama lo zio”
“Lo zio c’ha la mitraglia, fraté, come Batistuta
Forse c’ho preso gusto ma se c’è un problema
Lo zio non parla ma risolve alla vecchia maniera
E rido quando dici che hai fatto carriera
Fra’, lo zio c’ha sette vite ma vent’anni di galera”

“Lo zio non dorme
Arriva con la revolver
Sulla rubrica l’ho salvato problem solver”

“Dopo un’estate al fresco, lo zio c’ha il sangue freddo
E ha gli occhi dappertutto, come il Grande Fratello
Lo zio ti spara in testa, come a Kennedy”

Mezzanotte

La donna come mero oggetto sessuale senza nome, “solo un gioco”. La donna come proprietà; “non posso essere tuo, so che tu sei mia” es trumento per umiliare i rivali

“E non dirlo al tuo ragazzo di noi due in hotel
E di come ti muovevi sopra di me
Di quella volta a casa tua stesi sul parquet
Ma rimane solo sesso, non faccio per te
Dimmi cosa gli dirai quando ritorni a casa”

“Pozz sta sul pe poc
O saj ca e sul nu juoc pe me”
“Non so come ti chiami, ma so che non ti amo”

“Non posso essere tuo, so che tu sei mia
Non ci completiamo e se tu non l’hai capito
Io sono il fuggitivo, tu sei la polizia”

Wannabe

Stile di vita: polizia come nemico, furto continuato di motorini

“Fratello scappa, scappa dalla madama
Ni-ni-no ni-no ni-no
Tornavo sì sempre a casa
Con un nuovo motorino”

 

Habla

Serie di ostentate oscenità non riportabili – Donna mero oggetto sessuale  

 

5k

 Donne importanti solo per sesso e quantità – Disprezzo per chi studia e lavora

 “5k in mezz’ora
Maremoto le lenzuola
Non mi basta una sola
(Oh, Andry) Bionda, rossa, riccia o mora”

 

“Domattina mi vesto rosso
Per assomigliare al tuo conto (Stronzo)
Calzino alto, pantalone corto
Già dalla scuola seduto scomposto
Il compagno di banco in ufficio alle otto
Ora quanto vorrebbe il mio posto”

 

Strega

Femminicidio con rapina, senza alcuna condanna o ripensamento – “Fanculo l’Italia e la polizia”

“Lei si chiama Gioia, ma beve poi ingoia
Balla mezza nuda, dopo te la da
Si chiama Gioia perchè fa la troia
Sì, per la gioia di mamma e papà
Questa frate non sa cosa dice
Porca troia, quanto cazzo chiacchera?
L’ho ammazzata, le ho strappato la borsa
C’ho rivestito la maschera”

 

“Fanculo lo stato, fanculo l’Italia
Fanculo ogni membro della polizia”

 

Tutte le parola tratte da rockol.it tranne “Strega” da angolotesti.it

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email