EMBRACO. MALAN (FI): GOVERNO TROVI RAPIDA SOLUZIONE

“Esprimo la mia solidarietà ai 497 lavoratori della Embraco, licenziati dalla multinazionale perché è più conveniente spostare la produzione dal Piemonte a un altro Paese dell’Unione Europea, che offre vantaggi fiscali. È una vicenda che presenta innumerevoli assurdità e che deve essere rapidamente risolta dal Governo, puntando innanzitutto a tutelare i lavoratori italiani.

È, infatti, inaccettabile che fondi europei possano essere stati utilizzati dalla Slovacchia per fare un dumping fiscale e, dunque, salariale a danno dell’Italia. Il Governo nazionale doveva muoversi prima e meglio. Ora è chiaro che ci vorrà tempo per ottenere risposte da Bruxelles, e non possiamo lasciare che centinaia di famiglie paghino questo prezzo altissimo per l’irresponsabilità e la spregiudicatezza del Gruppo multinazionale”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email