Il Giornale: “Risparmi e leggi veloci? Ecco tutte le favole sulla nuova Costituzione”

Premierato assoluto, mostri giuridici, disordine nelle funzioni di Palazzo Madama: tecnici e politici demoliscono le parole del Premier sulla riforma

[…] Risparmio – Il taglio dei costi è nel titolo della legge ma Lucio Malan, questore FI di Palazzo Madama, calcola che per il nuovo Senato si risparmierebbe solo l’8,8 per cento: 48 degli attuali 540 milioni di euro. I futuri 100 senatori saranno consiglieri regionali pagati dai rispettivi enti e, quindi, non ci saranno le loro indennità: 42 milioni e 135mila euro che, al netto dell’Irpef, diventano  28. Le spese per lo svolgimento del mandato, dalla diaria ai rimborsi vari, riguarderanno 100 senatori invece di 315 e saranno tagliate dei due terzi: circa 25 milioni lordi, cioè 20 al netto. Nulla cambia per i senatori a vita.

Articolo integrale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email