ISTAT. MALAN (FI): DATI PROVANO DANNI FATTI DA MERKEL, MONTI E LETTA

“I dati dell’Istat dimostrano che, da quando Silvio Berlusconi non guida più l’Italia, il debito pubblico si è messo a correre, insieme a tasse e disoccupazione, aggiungendo 170 miliardi di nuovi debiti. Sarebbero questi i ‘conti messi a posto’ dei tecnici?

È ora di dire basta alla politica recessiva imposta dalla UE della signora Merkel. Renzi sarà capace a svincolarsene? La scelta di Padoan all’economia sembra dire di no, e la decisione di aumentare ancora una volta le tasse su casa e carburanti lo conferma. Il cambio di rotta avverrà solo attraverso le elezioni nelle quali saranno gli Italiani a scegliere, e non gli organi interni del PD”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email