LEGGE ELETTORALE. MALAN (PdL): DOPPIO TURNO COSTA COME RADDOPPIO SENATO

“La proposta del PD di introdurre il doppio turno per le elezioni di Camera e Senato costerebbe come raddoppiare il numero dei senatori. Nel 2009 e nel 2011, per sostenere la proposta di accorpare referendum e elezioni amministrative, il PD sosteneva che un turno elettorale costasse addirittura 500 o 600 milioni. Oggi vuole introdurre un ulteriore turno per tutti? Anche depurando le cifre sparate negli anni scorsi dalle consuete bugie, restano sempre, per ogni anno, almeno il doppio dei 70 milioni – che è il costo netto di tutti i senatori, tenuto presente che la durata media della legislatura è di tre anni e mezzo.

Gli esponenti del Partito Democratico dovrebbero spiegare ai loro elettori questa spesa enorme, giustificata solo dall’idea che sarebbe conveniente per i loro interessi elettorali”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email