ELEZIONI FRANCIA. MALAN (FI): SCONFITTO IL POLITICALLY CORRECT ALLA RENZI

“Il vero sconfitto in Francia è il pensiero unico del politically correct”, ha detto il senatore di Forza Italia Lucio Malan.

“Il successo di Marine Le Pen in Francia – continua Malan – sbrigativamente attribuito da molti a una reazione emotiva agli attentati di Parigi, dimostra che la gabbia del politically correct – tipo quello di Renzi – sta stretta anche ai francesi. Non si tratta solo di opporsi all’immigrazione, che già è contro il buonismo delle porte aperte, ma c’è nel programma del Front National una serie di affermazioni basate sul buon senso e contrarie allo snobismo del pensiero unico: no alle adozioni gay e forte sostegno alla famiglia, basta al ‘pedagogismo’ nelle scuole e sì a un insegnamento più tradizionale, forte scetticismo sulle politiche energetiche basate sul ‘riscaldismo’ climatico e no agli incentivi alle rinnovabili se troppo onerosi, rinegoziazione dei trattati europei. E il tutto senza neppure un accenno di antiparlamentarismo, così frequente in Italia, proprio da parte di chi arriccia il naso sul ‘populismo’ che vince in Francia.

Non tutto ciò che c’è nel programma della Le Pen è praticabile, ma il punto è che un gran numero di francesi non ne può più di fingere di apprezzare ciò che non condivide, e cioè quello che è alla base della Sinistra di oggi – in Francia come in Italia – ma che a volte tenta anche altri Partiti. Il centrodestra italiano non può ignorare questo messaggio che arriva da Oltralpe, ben sapendo che le promesse esagerate della signora Le Pen non potranno essere mantenute e che una parte della storia del Front National ancora inquieta. Ma è un fatto che in Francia, Le Pen e Sarkozy insieme costituirebbero una schiacciante maggioranza”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email