GIUSTIZIA. MALAN (FI): SU SCARAMELLA, STRAORDINARIO ZELO PROCURA DI ROMA

“L’arresto di Mario Scaramella dimostra uno straordinario zelo da parte della Procura di Roma, la stessa che ha in passato archiviato a tempo di record dettagliati esposti riguardanti le numerose ipotesi di gravi reati che emergevano dal materiale del dossier Mitrokhin e da altri documenti.

Da quanto trapela sembra che la colpa più grave di Scaramella sia quella di aver fatto ricerche sull’attuale presidente del Consiglio. Se ne deve dedurre che le ricerche volte a gettare fango e falsità contro il precedente premier portano di solito alla ribalta televisiva, mentre quelle sull’irreprensibile Prodi, anche se non rese pubbliche, portano a Regina Coeli.

C’è da sperare che almeno le indagini siano rapide”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email