LIBERTÀ DI STAMPA. MALAN (FI): PRODI OBBLIGA MEDIA A DARGLI SPOT E INSERZIONI GRATIS

“Radio, televisioni e giornali saranno obbligati a dare spot e inserzioni gratis al Governo, in cambio di contributi statali. C’è scritto nell’articolo 27 del decreto legge fiscale parallelo alla Finanziaria e dunque è una norma già in vigore.

La norma, degna del regime cinese che tanto piace a Prodi, dice che <<gli organi di informazione che ricevono contributi statali diretti sono tenuti, su richiesta della presidenza del Consiglio dei ministri, a diffondere gratuitamente messaggi istituzionali, di utilita’ sociale o di pubblico interesse, in misura massima da determinare con apposito decreto del presidente del Consiglio>>.

È un provvedimento di straordinaria indecenza persino per il governo Prodi, specialmente se si considera che in Italia sono moltissimi i media che ricevono contributi dallo Stato, dai quali spesso dipendono per sopravvivere.

Fino a ieri solo la RAI era tenuta a trasmettere i messaggi del Governo e ricordiamo come spudoratamente ne avevano approfittato i Governi D’Alema e Amato con gli spot di Nonno Libero. Oggi gran parte di giornali e televisioni dovranno diventare di regime”.


Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email