SPESA PUBBLICA. MALAN (PdL): SI FACCIA LA REVIEW DEI BRACCIALETTI ELETTRONICI D’ORO

“Ho presentato un’interrogazione ai Ministri dell’Interno e della Giustizia per sapere come mai, dopo che il Guardasigilli aveva affermato che la convenzione con Telecom per i braccialetti elettronici non era conveniente, la titolare del Viminale – secondo notizie stampa – ha firmato un contratto per altri 63 milioni di euro, quando nell’ultimo anno sono stati utilizzati solo 14 congegni, costati dunque più di ottocentomila euro l’uno. E vorrei anche sapere perché non c’è stata alcuna gara d’appalto.

Con questi prezzi, anche Bulgari e Cartier sarebbero competitivi! Più seriamente, è chiaro che sarebbe molto più conveniente assumere degli agenti per sorvegliare quelle 14 persone. Con 9 milioni all’anno, infatti si pagano i costi di 180 unità.

Per fare queste cose non c’è bisogno delle spending review dei supertecnici”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email