MALAN (FI): POMPEI PRIDE CHIEDE IUS SOLI E GPA CON SPADAFORA

 “L’esecutivo gialloverde di Conte sarà al Pompei Pride con l’esponente di governo con l’incarico più specifico: il sottosegretario Vincenzo Spadafora, che ha la delega alle pari opportunità e ai giovani, oltre ad essere stato garante per l’infanzia e dirigente dell’Unicef. Insomma, si potrebbe dire: una vita dedicata ai bambini. Ma sarebbe meglio si dedicasse ad altro, viste le posizioni già assunte in passato e ora con l’adesione al Pompei Pride, che non è semplicemente quella festa spesso sguaiata, talora oscena, che appare, ma ha un ampio e dettagliato manifesto politico, che include la richiesta dell’indottrinamento dei bambini a scuola in materia di omosessualità, delle adozioni gay, della legge che punisce con il carcere chi sostiene la necessità che un bambino abbia un padre e una madre, del riconoscimento delle inesistenti filiazioni da parte di coppie dello stesso sesso con conseguente consacrazione della barbarie dell’utero in affitto e addirittura dello ius soli. Tutto coerente con la linea sempre tenuta dal M5S in Parlamento, ma è inquietante che questo ora sia sostenuto dall’esponente di Palazzo Chigi che ha l’incarico di occuparsi di queste cose.”

 

Inviato da iPhone
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email