Mozione PdL: il Governo dia attuazione a quanto richiesto dal Senato sui Tribunali, incluso il ripristino del Tribunale di Pinerolo

Ecco il testo da presentato dal Gruppo PdL Senato (presidente del gruppo, membri della commissione Giustizia, e altri. Chiede che il governo rispetti e attui il parere espresso a larghissima maggioranza dalla Commissione sul riordino dei tribunali. Un documento di molto di cui presto chiederemo la discussione in Aula.

Il passaggio in cui si rileva il mancato rispetto dei principi e criteri dettati dalla delega è particolarmente valido per quanto riguarda Pinerolo. Le stesse spiegazione date dal ministro alle mie domande durante la sua audizione della settimana scorsa confermano che in questo caso sono stati imposti criteri diversi da tutti gli altri, e ciò stesso è contrario alla delega. sempre per quanto riguarda il Piemonte, ricordo che il parere nulla cambia sulla giusta conservazione del tribunale di Ivrea, mentre chiede un intervento positivo in provincia di Cuneo, che ha patito una eccessiva soppressione di sedi.

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 1-00695

Atto n. 1-00695

Pubblicato il 27 settembre 2012, nella seduta n. 804

GASPARRI , BERSELLI , MUGNAI , ALBERTI CASELLATI , BENEDETTI VALENTINI , CALABRO’ , CALIENDO , COSTA , IZZO , MORRA , SARRO , SCIASCIA , SPADONI URBANI , CORONELLA , MALAN

Il Senato,

esaminato il decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 155, recante “Nuova organizzazione dei tribunali ordinari e degli uffici del pubblico ministero, a norma dell’articolo 1, comma 2, della legge 14 settembre 2011, n. 148″;

rilevato che il decreto legislativo disattende il parere approvato il 31 luglio 2012 dalla 2ª Commissione permanente (Giustizia) del Senato;

ritenuto che la soppressione di diversi uffici giudiziari operata dal decreto legislativo non risponda ai principi e criteri dettati dalla delega contenuta nell’articolo 1 della legge 14 settembre 2011, n. 148,

impegna il Governo ad adottare con urgenza un provvedimento correttivo del decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 155, al fine di dare attuazione ai contenuti del parere approvato il 31 luglio 2012 dalla Commissione Giustizia del Senato.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email