PIL. MALAN (FI): TRIONFALISMO DEL PD PER UN -4,1% RISPETTO AL GOVERNO BERLUSCONI

“Uno schieramento di esponenti del PD ha scatenato il trionfalismo per lo 0,7% di crescita registrato nel 2015. C’è poco da stare allegri: la realtà è che, con questo dato, siamo a -4,1 rispetto all’ultimo Governo eletto dai cittadini – quello di Silvio Berlusconi. Rispetto ad allora, ogni Italiano guadagna 98€ in meno al mese e ha una quota aggiuntiva di 5500€ di debito pubblico, di cui 1900€ solo sotto il Governo Renzi. Guarda caso: 80€ di debito in più ogni mese. Dunque persino i fortunati beneficiari degli 80 euro renziani sono vittime di un partita di raggiro: 80 euro in più in busta paga, ma 80 euro di debito pubblico in più su una paga mediamente scesa di 98 euro al mese. Poi ci sono tutti gli altri, che hanno anch’essi aumentato la propria quota di debito pubblico senza ricevere nulla, se non gli aumenti delle tasse sulla casa, sui risparmi, sui fondi pensione, sulle casse professionali e così via.

Il fatto è che il Governo Renzi sa fare alcune cose e non altre. Sa molto bene occupare ogni spazio, dalla RAI alle partecipate agli organi di garanzia, ma non sa per natura rendere l’Italia un ambiente favorevole a fare impresa e creare lavoro. E qual è la battaglia che sta combattendo Renzi con l’Unione Europea? Quella per ottenere il permesso di indebitare ancora di più gli Italiani – cosa che, a ogni buon conto, sta già abbondantemente facendo”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email