Editoria: più attenzione ai criteri per l’accesso ai contributi pubblici

Via libera del Senato al decreto legge sull’editoria, che vede come relatori i senatore Adamo e Malan. Il provvedimento ridisegna i requisiti di accesso ai contributi pubblici, in modo da renderli più selettivi per Stampa di Partito e società cooperative, e detta nuove norme sulla rete di distribuzione della Stampa quotidiana e periodica.

Il principale criterio scelto è la correlazione tra contributi e vendite effettive delle testate, con un determinante salto di qualità rispetto al requisito della legislazione precedente e ai livelli di occupazione professionale.


Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email