TAV. MALAN (PdL): M5S CONTRO PIEMONTE E CONTRO ITALIA. E IL PD?

“La rinuncia al Treno ad Alta Velocità rientra pienamente nel disegno per affossare l’Italia portato avanti da Beppe Grillo e dal suo movimento personale, non a caso sostenuto da grandi interessi. Bisogna dire molto chiaro agli Italiani che rinunciare a quell’opera costerebbe nel medio termine molte centinaia di migliaia di posti di lavoro, poiché ci troveremmo tagliati fuori dai grandi flussi commerciali che si sposterebbero a nord delle Alpi.

La prima vittima, naturalmente, sarebbe il Piemonte, che perderebbe anche il nodo di incrocio tra il grande collegamento Est-Ovest e quello Nord-Sud Genova-Amsterdam, in grado di garantire da solo centomila posti di lavoro. Il Partito Democratico deve spiegare, in particolare ai piemontesi, se è disposto a gettare centinaia di migliaia di famiglie nell’indigenza in cambio dell’appoggio a Bersani degli estremisti di Grillo”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email