VENTOTENE. MALAN (FI): RENZI CONOSCE MANIFESTO? PENSA CHE DEMOCRAZIA È PESO MORTO?

“Il Manifesto di Ventotene preconizzava sì l’Europa unita politicamente, ma per essa prevedeva – cito testualmente – la ‘dittatura del Partito rivoluzionario (europeo)’ attorno il quale ‘si forma il nuovo Stato e attorno ad esso la nuova democrazia’ che, però, era prevista solo in un secondo tempo, una volta trascorso il periodo – non si sa di quanti decenni – in cui il ‘Partito rivoluzionario andrà creando con polso fermo fin dai primissimi passi le condizioni per una vita libera’. È questa l’Europa che vuole Renzi e che ha proposto a François Hollande e Angela Merkel?

I tre brillanti intellettuali comunisti che scrissero il Manifesto vedevano la democrazia come debole e incapace di risolvere i problemi nei momenti difficili: ‘Nelle epoche rivoluzionarie, in cui le istituzioni (come quelle europee) non debbono già essere amministrate ma create, la prassi democratica fallisce clamorosamente. La metodologia politica democratica sarà un peso morto nella crisi rivoluzionaria’.

Se per Matteo Renzi la democrazia è un peso morto, si capisce perché sostiene la sua rovinosa riforma costituzionale; se non lo è, non si capisce perché il pellegrinaggio a Ventotene. Se, infine, conosce il Manifesto solo per sentito dire, si scusi con gli Italiani e con i leader che ha incontrato”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email