ASKA News: “Malan (FI): Se vince il sì, la politica diventa una caserma”

“Il ‘No’ del Ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, ai cambiamenti all’Italicum, anche di fronte all’autorevole richiesta di Eugenio Scalfari, conferma il solito modo di fare del PD: o si fa come dicono loro o nulla. Diktat e bugie. Così hanno portato avanti le cosiddette trattative, sia per la legge elettorale sia per la riforma costituzionale”. Lo ha affermato in una nota Lucio Malan, senatore di Forza Italia.

“Non ci vuole davvero molta fantasia – ha aggiunto – per capire cosa diventerebbe la politica italiana dopo un malaugurato ‘Sì’ al referendum: una caserma dove si eseguono gli ordini di Renzi e Boschi. Certi grandi interessi sarebbero serviti con puntualità e i dissensi sarebbero relegati a una inutile opposizione alla Camera, che verrebbe ignorata dai media. E il ministro sostiene – paradossalmente – che non aumenta il potere del Premier? Però, allo stesso tempo, si vanta del fatto che sarà inamovibile e senza freni per 5 anni. Se questo non è accrescere il potere, cos’altro è?”

“Una parola dell’Onorevole Boschi è interessante: dice che, con le sue riforme, non ci saranno più inciuci. Conferma che, oggi, lei e Renzi governano – per l’appunto – con gli inciuci”, ha concluso Malan.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email