FOIBE. MALAN (FDI): DA SCHLEIN E CONTE SILENZIO SU GIORNO DEL RICORDO

“Elly Schlein e Giuseppe Conte, sempre in competizione e spesso in litigio tra loro per chi debba essere il leader dell’opposizione, almeno su una cosa vanno d’accordo: il totale disinteresse per le vittime delle foibe. Infatti, in occasione del Giorno del Ricordo entrambi si sono ben guardati dall’esprimere parole di vicinanza verso i martiri dei massacri, uccisi solo perché italiani in un eccidio che per decenni è stato sottaciuto, occultato perché troppo imbarazzante per chi politicamente aveva solidarizzato con gli assassini. Ora quei decenni di buio proseguono nel silenzio dei due principali leader della sinistra. Nemmeno l’alto e nobile discorso del presidente della Repubblica, che con le sue parole ha richiamato tutti a una condanna ferma e netta, ha potuto indurli ad unirsi alla commemorazione nello spirito di una memoria condivisa, di cui spesso la sinistra parla, ma quasi sempre con l’idea che ciò debba significare che tutti devono accettare la sua visione, le sue ambiguità e, come ieri, i suoi inaccettabili silenzi”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email