Il Caffè Politico: “Malan (FI): Il Governo Renzi dimostra di essere un’antologia di conflitti di interessi”

“Una volta ancora, il Governo Renzi dimostra di essere un’antologia di conflitti di interessi: dopo la Banca Etruria, ecco Tempa Rossa.

La realtà ha smentito in modo spettacolare i proclami iniziali. Dalla rottamazione del vecchio, la lotta alla corruzione, il cambiamento, i giovani e il merito si è passati a peggio del vecchio. L’Esecutivo dei giovani si è rivelato il Governo dei ‘figli di papa’. Dalla lotta alle rendite di podio si è passati alla tutela – e, spesso, all’incremento – di quelle rendite, e la trasparenza è sparita insieme all’esame parlamentare sistematicamente impedito dal voto di fiducia”. Lo afferma in una nota il senatore di FI, Lucio Malan.

“Nel caso di Tempa Rossa, a pagare – per il momento – è solo l’ex ministro Guidi, ma l’inchiesta sul petrolio non riguarda solo lei, anzi. Bisogna ricostruire la questione. Capire chi è coinvolto, a partire dal Governo. Se c’è stato un disastro ambientale e di quale portata. Adesso è solamente chiaro e palese che, nella scelta di personale da assumere, sono state favorite solo persone vicine al PD.

Nel 2014, al Senato, l’emendamento è stato sostenuto dalla Guidi e avallato dalla Boschi. Il relatore Santini aveva presentato un subemendamento con il quale veniva diminuito il potere del Ministero dell’Ambiente che, insieme a quello dello Sviluppo economico, avrebbe dovuto decidere sull’autorizzazione degli impianti – come chiesto dalla Total. Ma l’Ambiente fu solo consultato, senza però esprimersi a riguardo”, conclude.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email