MIGRANTI. MALAN (FI): RENZI HA FALLITO, EMERGENZA MINORI C’È

“Al di là della retorica e degli annunci semitrionfalistici, il fallimento di Renzi sull’emergenza immigrati dalla Libia è pressoché totale. La questione cruciale della ricollocazione dei migranti è rinviata a giugno, e difficilmente l’Italia sarà ascoltata. L’ipotesi di distribuire i migranti tra i vari Paesi è osteggiata da un ampio fronte guidato dal Regno Unito, per cui, in pratica, tutto ciò che arriva è un aiuto per portare ancora più disperati nel nostro Paese. In particolare, la questione dei numerosissimi minori non accompagnati è grave e urgente: il fenomeno dei tanti adolescenti migranti che, pur identificati e fermati, spariscono senza lasciare traccia è invano denunciato da mesi dalle associazioni di volontariato.

Non ci si può limitare a trattare l’emergenza senza proteggere adeguatamente soprattutto i minori. Il Governo dovrebbe chiedere che si costituisca una organizzazione europea permanente per i minori migranti non accompagnati, che si attivi immediatamente in Italia e negli altri Paesi d’arrivo, e che svolga le attività di accoglienza e di indagine ai fini del ricongiungimento familiare e di regolarizzazione, coordinandole a livello di Unione. Va richiesto il superamento della direttiva Sprar del 2007 e la modifica del regolamento di Dublino. Occorre una unità operativa composta da figure professionali specializzate che affianchi le organizzazioni di volontariato. È indispensabile potenziare il numero e le funzioni dei tutori legali, per proteggere i minori e ricollocarli sul territorio nazionale e negli altri Stati membri. L’accelerazione delle pratiche burocratiche ridurrebbe il loro tempo di permanenza nei centri, prevenendo le sparizioni e lo sfruttamento. Ciò contribuirebbe a ridurre il peso della gestione e dei relativi costi in capo agli enti locali, e ridurrebbe il business per chi ha fatto della cosiddetta accoglienza un lucroso affare.”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email