LETTERA A ZARIF DALL’AMBASCIATORE D’ISRAELE IN ITALIA

Salve, Signore Ministro degli Esteri iraniano Zarif,

mentre Lei è in visita nella meravigliosa Roma, io mi trovo in Israele con le mie figlie piccole, sotto il fuoco dell’attacco terroristico che Hamas ha scatenato su Israele, con i vostri finanziamenti, il vostro incoraggiamento e la vostra guida.

Da lunedì scorso Hamas ha lanciato circa 3.000 razzi contro città israeliane e obiettivi civili, inclusa Gerusalemme, violando così la sua santità. Il tutto su ispirazione e incoraggiamento vostri. Il Medio Oriente è instabile da anni a causa della vostra ingerenza sovversiva. Ovunque vi sia caos, troveremo tracce del vostro regime. È il caso di Siria, Iraq, Libano e Yemen, così come di Gaza. La vostra economia è al collasso, ma voi state investendo il resto dei vostri soldi nella diffusione del terrorismo e nel finanziamento del vostro programma missilistico nucleare. Per chi? Dalla mattina alla sera dichiarate il vostro desiderio di distruggere Israele e gli Stati Uniti. Tutta la civiltà giudaico-cristiana è minacciata dal vostro regime sanguinario.

Adesso Lei è giunto a elargire sorrisi a Roma, mentre Gaza brucia per colpa vostra. Da un anno e tre mesi il mondo lotta contro un virus che minaccia la salute della popolazione mondiale. Israele sta collaborando con l’Italia alla ricerca e allo sviluppo di farmaci per curare la malattia a beneficio del mondo intero. Voi però, invece di unirvi agli sforzi per sradicare la malattia, preferite investire i vostri sforzi per incoraggiare omicidi e uccisioni, e per incitare contro l’unico stato ebraico al mondo. Quello che abbiamo udito solo ottant’anni fa in Europa in tedesco, oggi voi lo dite in farsi, anche se Lei ha un buon inglese. Contrariamente alla vostra falsa propaganda, voi non siete soltanto contrari all’esistenza dello Stato di Israele, ma vi opponete alla nostra stessa esistenza come popolo indipendente nel mondo.

Qualunque elemento moderato in Medio Oriente cerchi di attuare la normalizzazione con Israele, voi lo minacciate e gli tramate contro. Israele non ha confini con l’Iran, né alcuna disputa su alcun possedimento. Israele si trova a più di mille chilometri dall’Iran. Perché non riconoscete il diritto di esistere di Israele? Smettetela di diffondere odio.

Il popolo ebraico ha un’esperienza storica positiva con l’impero persiano. 2.500 anni fa, il re Ciro riconobbe il diritto degli ebrei in esilio alla loro terra e in particolare a Gerusalemme, e invitò gli ebrei del mondo a ritornare e costruire il tempio a Gerusalemme. Allora non c’era la Palestina, ma c’erano i regni di Giuda e Israele.

Ma da quando avete preso il controllo dell’Iran e avete preso in ostaggio il popolo iraniano, non avete alcun pudore a mostrare a tutti che la vostra ragion d’essere è la distruzione dello Stato di Israele. E adesso viene a elargire sorrisi a Roma.

È bene che sappia che la campagna a Gaza vi è andata male. Israele sta restituendo la guerra ai vostri emissari del terrore, e ristabiliremo la sicurezza e la pace per i nostri cittadini. La domanda è: quando l’Occidente si renderà conto che dietro agli abiti eleganti, le cravatte e i sorrisi si nasconde un’ideologia assassina che cerca di cancellare tutta la civiltà occidentale? È necessario svegliarsi.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email