1° MAGGIO. MALAN (FI): RICORDARE GRAVI VIOLAZIONI DIRITTI DEI LAVORATORI IN CINA

“Nel celebrare il Primo Maggio, non possiamo dimenticare che migliaia di lavoratori in Italia perdono il lavoro anche perché i diritti di milioni di lavoratori cinesi sono sistematicamente violati. La competizione sleale con le nostre aziende, attuata attraverso lo sfruttamento talora fino alla morte dei lavoratori cinesi, è inaccettabile sia per la nostra etica sia per gli interessi del nostro Paese.

Domani deposito il mio ddl per ricordare le violazioni dei diritti umani in vista delle Olimpiadi di Pechino”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email