ELEZIONI REGIONALI. MALAN (FI): SCANDALOSO USO POLITICO DELLA GIUSTIZIA

“La Sinistra finalmente unita, nel nome di Mussolini. Con la decisione del Consiglio di Stato, prendiamo atto che è possibile partecipare alle elezioni anche se si raccolgono firme false o di persone che non esistono. Le regole, evidentemente, non sono uguali per tutti.

Sia chiaro che il pasticcio l’ha confezionato la Sinistra, a braccetto con Alessandra Mussolini, autenticando firme fasulle. Tutto per danneggiare la CdL e dare una mano al centrosinistra. Ciò è scandaloso. Come è scandaloso l’uso politico della Giustizia che, ancora una volta, vuole influenzare l’esito di consultazioni elettorali a favore dell’Unione, contro la Casa delle Libertà”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email