FINANZIARIA 2008. MALAN (FI): GOVERNO TAGLIA 70 MILIONI ALLA MONTAGNA

“Con la scusa di tagliare i costi della politica, il Governo Prodi vuole tagliare 70 milioni alla montagna. Solo una parte irrilevante di quei soldi si riferisce ai compensi ai consiglieri che verranno eliminati – di solito persone che, per un impegno notevole e meritorio, percepiscono un gettone che a mala pena paga la benzina. Qualcosa di più verrà dall’eliminazione di qualche comunità montana impropria al centro-sud. Tutto il resto saranno semplicemente tagli ai servizi e alle necessità della montagna.

Trovo peraltro discutibile eliminare, con un articoletto in una legge di bilancio, tutte le minoranze dai Consigli di comunità.

L’emendamento proposto dal senatore Legnini (DS), relatore del provvedimento, non cambia la sostanza ma la peggiora: il taglio infatti passa da 66,8 milioni a 70. Evidentemente, per il Governo Prodi, la montagna è solo un costo da tagliare”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email