GIUSTIZIA. MALAN (PdL): COSTITUZIONE VIETA DI INTERCETTARE PARLAMENTARE”

“Continua a essere sconcertante leggere sui mezzi di informazione il testo di telefonate di un deputato, visto che l’articolo 68 della Costituzione è chiarissimo nel richiedere l’autorizzazione della Camera di appartenenza ‘per sottoporre i membri del Parlamento ad intercettazioni, in qualsiasi forma, di conversazioni o comunicazioni’. A quanto pare, il rispetto della Costituzione è ritenuto un fatto trascurabile”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email