GIUSTIZIA. MALAN (PdL): DA PD SEGNALI POSITIVI, MA PASSATO NON SI CANCELLA

“Sulla Giustizia il PD ha compiuto una positiva evoluzione. Ora i suoi esponenti ammettono che i comportamenti di certi magistrati sono ampiamente discutibili, che una riforma è necessaria e che non si possono strumentalizzare vicende giudiziarie a fini politici. Sono ottime premesse a una riforma condivisa.

L’unica perplessità, a parte il rapporto con l’IdV di Di Pietro, deriva dagli ‘eccessi di zelo’ di certi esponenti che arrivano ad affermare che quell’area politica non è mai stata giustizialista o che le recenti vicende giudiziarie non hanno a che fare con questa evoluzione. Sono affermazioni che rischiano di togliere valore alle posizioni più ragionevoli”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email