GIUSTIZIA. MALAN (FI): GUZZANTI INTERCETTATO INCOSTITUZIONALMENTE, PER MASTELLA OK

“ll senatore Paolo Guzzanti è stato intercettato per almeno 4 mesi, e per oltre 15 non è stato informato né lui né il Senato. Eppure l’articolo 68 della Costituzione stabilisce che un parlamentare non può essere intercettato senza l’autorizzazione della sua Camera di appartenenza. Ma per Mastella è tutto ok.

Ed è anche normale che, mentre i magistrati ritengono interessanti le telefonate fra Guzzanti e Scaramella, non abbiano mai chiesto di sentire il senatore – cosa che sarebbe invece del tutto legittima.

E quanto abbiamo appreso questa mattina dalla risposta del sottosegretario Li Gotti, per delega del Ministro, alla mia interrogazione che riguardava anche la incredibile detenzione di Mario Scaramella che dura da 114 giorni. Anche qui, ci è stato detto, tutto bene.

Anche normale che i magistrati non abbiano mai fatto nulla per sentire finché era vivo Alexander Litvinenko, fonte dichiarata della presunta calunnia di Scaramella nei confronti di un certo Alexander Talik – di cui sono trapelate intercettazioni in cui manifesta pesanti propositi di vendetta proprio verso Litvinenko.

C’è da chiedersi che cosa possa essere ritenuto anomalo dal Ministro della Giustizia”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email