“INDIGNATI”. MALAN (PdL): SI INDIGNINO CON I VIOLENTI E LI FACCIANO ARRESTARE

“Si ripete lo squallido copione che vediamo da decenni in quasi tutte le grandi manifestazioni della Sinistra: la violenza <<pacifista>> dilaga, si parla di infiltrati, ma nessuno denuncia i violenti, che in moltissimi hanno certamente visto perché sfilano insieme a loro. La contrarietà alla violenza si manifesta così, se no è solo una indegna ipocrisia di cui fanno le spese i cittadini che rispettano la legge e vedono i loro beni distrutti.

Sotto il nome perbenista di <<indignati>> sfila l’ennesima riedizione della solita estrema Sinistra. Dopo i comunisti, i maoisti, gli autonomi, gli autogestiti, la pantera, i pacifisti a senso unico – oggi scomparsi in occasione della guerra di Libia – e il popolo viola, ecco gli indignati. Ma sono sempre gli stessi mestieranti della protesta che riescono a coinvolgere anche giovani in buona fede alla ricerca di risposte alle loro comprensibili inquietudini, ma che di sicuro non le trovano né accanto ai violenti, né al servizio di politici che li strumentalizzano, mentre si preparano a governare con l’appoggio di quei banchieri che i cortei bersagliano con i loro slogan”.

Torna in alto