ISRAELE. MALAN (PdL): D’ALEMA E VELTRONI OGGI INSIEME NEL DIRE INSENSATEZZE

“Dopo un lungo generale disaccordo, finalmente D’Alema e Veltroni hanno una linea comune: attaccare senza fondamento il Governo e il ministro Frattini, ovviamente in chiave anti-Israele. Grazie a questo hanno ottenuto l’ambito plauso di Francesco Storace.

È bizzarro che questi presunti europeisti facciano una colpa al titolare della Farnesina, che comunque è stato attivo come Paese ospite del G8, di non essersi sovrapposto a chi ha in questo momento la responsabilità della politica estera della UE: Solana e, a seguito del semestre di presidenza, Sarkozy. Come si fa a volere un’Europa più autorevole in campo internazionale se si pretende che l’Italia debba fare il battitore libero? E per di più con l’idea di riconoscere come interlocutore Hamas, da cui molti paesi arabi e l’autorità palestinese guidata da Abu Mazen prendono costantemente le distanze.

Del resto, D’Alema sui conflitti ha una certa esperienza, avendo portato l’Italia all’unica partecipazione a una guerra dopo il 1945”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email