ISRAELE-LIBANO. MALAN (FI): SU MEDIAZIONE PRODI, DAL TRAGICO AL COMICO

“E’ meglio che Romano Prodi lasci perdere le cose serie come la situazione Mediorientale. Fa danni anche se si occupa dell’Italia, ma qui almeno lo conosciamo e non lo prendiamo sul serio.

La notizia secondo la quale il premier aveva chiesto la mediazione iraniana e’ stata riportata da tutte le agenzie fin da ieri alle 18:25 e unanimemente attribuita a fonti diplomatiche italiane. Tale notizia, riferita oggi da tutti i giornali, non solo non e’ stata smentita, ma e’ stata ampiamente commentata questa mattina anche dal ministro Emma Bonino e dal sottosegretario agli Esteri Gianni Vernetti – quest’ultimo in modo ampiamente favorevole. Solo alle 14:30 il prode Romano smentisce, a modo suo, dicendo che la notizia sulla richiesta di mediazione era un’idiozia. Peccato che nel frattempo anche il commissario UE Ferrero Waldner e il ministro italiano Paolo Ferrero abbiano mostrato di crederci!

Insomma, dopo la tragedia delle richiesta di mediazione a chi lavora per la distruzione di Israele, si passa alla commedia del premier che da’ involontariamente degli idioti a due suoi ministri, al sottosegretario competente e, dulcis in fundo, al commissario UE.

Dal Romano Prodi Show possiamo aspettarci da un momento all’altro le torte in faccia”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email