REDDITO DI CITTADINANZA, MALAN (FI): REDDITO SOLO PER I DUE MESI ELETTORALI

“Apprendiamo dal presidente dei senatori M5S, Stefano Patuanelli, che il reddito di cittadinanza è rimandato ad aprile, se tutto va bene. È un’affermazione di buon senso, ma che evidenzia il carattere strettamente propagandistico della misura che guarda caso diventerà operativa un mese prima delle elezioni europee, anche perché i 9 miliardi previsti basteranno probabilmente solo per aprile e maggio, essendo in media 960 euro all’anno per ogni povero. Insomma, la povertà è abolita solo per due mesi. Insomma, più che un reddito di cittadinanza, un reddito di propaganda, il cui costo sarà pagato nei prossimi anni con il debito pubblico. Sarà la più costosa campagna elettorale della storia, ovviamente a spese dei contribuenti”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email