BERLUSCONI. MALAN (PdL): DA GIUNTA SENATO, BRUTALE VIOLENZA ALLA CIVILTÀ

“Pretendere di interpretare una norma chiarissima, per farle dire l’esatto contrario di ciò che essa dice, non è solo un atto di inaudita arroganza politica, ma una brutale violenza contro le norme basilari del vivere civile. Da oggi ogni legge, ogni contratto, ogni accordo può diventare carta straccia perché qualcuno può, per miserabili considerazioni di convenienza, rovesciarne totalmente il senso con un voto a maggioranza.

Cambiare il Regolamento apposta per Berlusconi sarebbe stata una vigliaccata, ma rovesciarlo con l’ipocrisia e la falsità della ‘interpretazione’ è molto, ma molto peggio. Le motivazioni degli autori di questa infamia, infatti, non sono che un miscuglio di menzogne, mistificazioni e elementi del tutto estranei alla materia in discussione. Difficile fare qualsiasi cosa con gente che mina il concetto stesso di verità”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email