Governo e Maggioranza al Senato bocciano documenti di solidarietà e apprezzamento verso la Guardia di Finanza

Interrogazione dei senatori Malan e Stracquadanio al Premier Prodi e al Ministro dell’Economia
Premesso che:

–   nella seduta pomeridiana del 6 giugno 2007 il Senato ha bocciato tutti i documenti posti al voto che esprimessero solidarietà o apprezzamento nei confronti della Guardia di Finanza o dei suoi comandi;

–   tale voto è stato pienamente conforme al parere espresso, a nome dell’intero Governo, dal Ministro competente;

–   i compiti assegnati dalla legge alla Guardia di Finanza sono di grande importanza e delicatezza;

si chiede si sapere:

–   quali urgenti azioni il Governo e il Ministro competente intendano di intraprendere al fine di riportare la Guardia di finanza a un operato che si ritenga degno di apprezzamento e solidarietà;

–   se il Governo e il Ministro competente ritengano che l’intera Guardia di Finanza, i suoi comandi e la sua struttura possano essere riportati a condizioni apprezzabili o se non ritengano piuttosto necessaria lo scioglimento del corpo, con provvedimento amministrativo o iniziativa legislativa.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email