VENEZUELA. MALAN (FI): INQUIETANTE M5S, DIFENDE DITTATORE MADURO

“Nel corso degli interventi sulle comunicazioni del Ministro degli Esteri Alfano, il M5S, per bocca della senatrice Bertorotta, si è ancora una volta schierato a difesa del dittatore venezuelano Maduro – che ha fatto sciogliere il Parlamento assumendone personalmente tutti i poteri, ha fatto mettere in carcere i principali leaders dell’Opposizione, ha gettato il Paese in una crisi economica e addirittura alimentare e ha fatto impennare la mortalità infantile. La senatrice a Cinque Stelle ha ammesso che Maduro ha fatto errori economici ma ha soprattutto attaccato l’Opposizione (accusata di essere divisa, senza programmi convincenti e di avere promosso violenze), prendendo per buona la versione del regime. La senatrice ha tirato in ballo persino Papa Francesco, estrapolando una sua singola frase e ignorando la denuncia della Conferenza Episcopale Venezuelana, che ha definito quello di Maduro il tentativo di instaurare un regime totalitario marxista.

Del resto – come ho detto nel mio intervento – il movimento di Beppe Grillo non è nuovo a questi slanci a favore di Maduro visto che, due settimane fa, l’aspirante Presidente del Consiglio, Luigi Di Maio, ha proposto che Cuba e Venezuela, in quanto paesi bolivariani, partecipino alle trattative per risolvere il caos della Libia. È inquietante pensare a cosa accadrebbe all’Italia se il M5S andasse al Governo e mettesse in atto questi spropositi”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email